Managers on the border of a nervous breakdown

 In the book “creative design forms”, Rudolf Kutzli guides us through a collection of exercises with different difficulty, suitable to stimulate their inner activity, regardless of the attitudes and professional careers that were undertaken. This book rapprenta a path that leads to the gradual unfolding of the vital forces, trainers and creative, dormant in the human being. Rudolf Steiner explains the profound implications they have in teaching subjects such as drawing, painting, and in particular the forms design, introduced eurythmy together in the Waldorf school program. How does it work? The design of forms fortifies our ego at the same time makes it flexible and vital, in a historical moment in which everything contributes to a strong sclerosis and a strong hardening of this resource is a viable solution. Unlike other materials of visual arts shape drawing using the line, referring to the ancient ars lineandi of the Middle Ages, the Celtic weaves and Lombard bands ornamental stone. In this regard also the other book ever Kutzli: die kunst langobardische (the Lombard art) is really enlightening. The line you and as a conscious sign expresses and reinforces the laws present in the person, those same laws to which they appeal the plasmatrici forces, those that form there. In the design of forms there is nothing subjective, there is no individual artistic expression rather take place on the sheet of the cosmic laws, universal, You could compare, in my opinion, the design of forms to the law of mathematical, whose application the formation of human beings, compenetrandolo both physically and in all aspects that make it up, until we reach the clarity of thought and centers, including a cure for insomnia, (this I the free tour ). How can an adult benefit from this resource? Of course coming to me, and whoever says, is primarily within a process, it is not in fact to copy nodes and more or less virtuously plots, it is more like a form of meditation. But what everyone can do, to dissolve stress and centering, every morning, it is a simple exercise. You must purchase a graphite pencil with a diameter of one centimeter, very soft from 2B up to 9B, lyra is excellent, no tips, micromine, rigid things. Then you buy a nice spiral block sketch, minimum 40×60, no notebooks, paper towels, pocket, bellini as silly (if you do not do as I say you have no idea what could happen to you, you’re playing with plasmatrici forces, may I know. .. growing there an eleventh finger, a third eye, but not that of clairvoyance). Draw a freehand circle, the size of the sheet, and continue to draw on the same circle, looking for the line, which should be soft, vital, you will see that Giotto is a mustache. This exercise centering serves everyone, everyone can and must refocus every day. This exercise can be used before a meeting, before a business meeting. The ideal would be to hang the paper on the wall, the door, and stay in front, straight, soft, aware. So dear managers on the verge of a nervous breakdown, pull a fine line over the stresssssssss ………….

Nel libro “il creativo disegno di forme”, Rudolf Kutzli ci guida attraverso una raccolta di esercizi con differenti difficoltà, adatti a stimolare la propria attività interiore, a prescindere dalle attitudini e dalle carriere professionali che si sono intraprese. Questo libro rapprenta un percorso che porta al progressivo schiudersi delle forze vitali, formatrici e creative, sopite nell’essere umano. Rudolf Steiner spiega le profonde implicazioni che hanno nella pedagogia materie come il disegno, la pittura, e in particolare il disegno di forme, introdotto insieme all’euritmia nel programma delle scuole Waldorf. Come funziona? Il disegno di forme fortifica il nostro io, nello stesso tempo lo rende flessibile e vitale, in un momento storico in cui tutto concorre ad una forte sclerotizzazione e ad un forte indurimento questa risorsa risulta una valida soluzione. A differenza di altre materie delle arti visive il disegno di forme utilizza la linea, rifacendosi all’antica ars lineandi del medioevo, agli intrecci celtici e alle fasce ornamentali longobarde in pietra. A tale proposito anche l’altro libro sempre di Kutzli : die langobardische kunst ( l’arte longobarda) è davvero illuminante. La linea come traccia e come segno cosciente esprime e rafforza delle leggi presenti nella persona, quelle stesse leggi a cui si appellano le forze plasmatrici, quelle che ci formano. Nel disegno di forme non c’è nulla di soggettivo, non c’è espressione artistica individuale, piuttosto si svolgono sul foglio delle leggi cosmiche, universali, Si potrebbe paragonare, a mio parere, il disegno di forme ad una legge di tipo matematico, che ha come applicazione la formazione dell’essere umano, compenetrandolo sia sul piano fisico che in tutti gli aspetti che lo compongono, fino a giungere alla chiarezza di pensiero e alla centratura, compresa una cura per l’insonnia, (questa ve la giro gratis). Come si può in età adulta beneficiare di questa risorsa? Naturalmente venendo da me, e da chi la spiega, soprattutto è all’interno di un processo, non si tratta infatti di copiare nodi e intrecci più o meno virtuosamente, è più come una forma di meditazione. Quello che tutti però possono fare, per sciogliere lo stress e centrarsi, ogni mattina, è un semplice esercizio. Si deve acquistare una matita di grafite del diametro di un centimetro, molto morbida dalla 2B in su fino a 9B, lyra è ottima, niente punte, micromine, cose rigide. Poi acquistate un bel blocco a spirale da schizzo, minimo 40×60, niente taccuini, fazzoletti di carta, tascabili, bellini quanto insulsi (se non fate come dico non avete idea di quello che potrebbe succedervi, state giocando con forze plasmatrici, potrebbe che so… crescervi un undicesimo dito, un terzo occhio, ma non quello della veggenza). Tracciate un cerchio a mano libera, grande come il foglio, e continuate a tracciare sullo stesso cerchio, cercando la linea, che deve essere morbida, vitale, vedrete che Giotto vi fa un baffo. Questo esercizio di centratura serve a tutti, ognuno si può e si deve ricentrare ogni giorno. Questo esercizio si può usare prima di una riunione, prima di un incontro di lavoro. L’ideale sarebbe appendere il foglio al muro, alla porta, e stare di fronte, dritti, morbidi, consapevoli. Quindi cari manager sull’orlo di una crisi di nervi, tirate una bella linea sopra lo stresssssssss…………..

 

manuelametra

I am an Artist, located in Italy, the country of Art and Dolce Vita, I am specialized in art laboratories: ceramic and painting, helping people to meet the creative side of life, and helping creative entrepreneurs and companies with branding through my artworks with a dash of clean style to capture the harmony of life. I also work in Hospitals with ceramic therapy laboratory for children. This blog is my Artistic Salad, filled with creativity, beauty, joie de vivre, passion and tools for creative minds.

Find me on: Web

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.