How to make a stunning bnw portrait

To make a good portrait in black and white you need to think in black and white, that means giving the highest priority to some aspects than others that in color photography are rather basic. Then the black and white also has advantages such as undo color casts that may be present in the photographs taken indoors. Finally we are dealing with a specific black and white category, the Portrait, which in turn has rules and codes. We see specifically how to proceed:

 

  1. Light: no flash, if you find yourself indoors stay next to a light source, a window with a white curtain would be perfect, the important thing is that the light is diffused and soft, you can shield the light source with a light scarf, a napkin. If you are in external applies the concept of avoiding direct and strong lights like the midday sun in favor of heaven shielded by clouds, a white wall bounce, a white umbrella under which to stay.
  2. Clothing: think in black and white, imagine how it will be photography to avoid a mixture of unpleasant dirty gray. The trick is to wear at least one point of white and/ or black.
  3. The background: it is important to isolate the main character from the background and, considering the background as a fundamental element. If you find yourself in the middle of a room full of objects that distract you can open the diaphragm  so as to eliminate confusion, but if the setting has a direct connection with the main character you can glimpse or even use. I personally prefer the classic portrait in which the subject is the protagonist without other elements, so you enter into a pictorial and interior dimension.
  4. Light background and dark background are two different possibilities with different flavors, it can be a wall, the sky, a wall of your house, if you use the dark background and black, will give more emotional and deeper drama, if you use a light background will give greater emphasize the portrait itself.
  5. Cutting and composition: are essential, apply the rules of thirds, diagonals and golden section, and cutting it is important to think about whether you want a close-up or enlarge the frame. Council to study the face that we want to portray different angles and thinking about the cut three-quarters, that ‘s always very nice, entering when possible the hands of the character.
  6. Lens: a macro lens for portraits, lens for portrait in general and ‘essential that no deformed, these are basis classic rules.
  7. The emotion: I left for last because this aspect is the most complex and the most important. For emotions and emotional aspect what  I mean is that your subject, is the emotion that shines through from the portrait and your emotions. And ‘necessary to establish a climate of trust, take a deep breath, be very careful and involved and at the same time sufficiently detached to ask the protagonist to show a part of himself normally would not show. We have to have patience and seek that spark often hidden under many masks, but when you find it, you recognize it and capture!

Surely by now you will make beautiful portraits bnw!

Per fare un buon ritratto in bianco e nero è necessario pensare in bianco e nero, significa dare la massima priorità ad alcuni aspetti rispetto ad altri che nella fotografia a colori risultano invece fondamentali. Il bianco e nero poi ha anche dei vantaggi, ad esempio annulla le dominanti di colore che potrebbero essere presenti nelle fotografie fatte in interni.  Infine stiamo trattando una categoria specifica del bianco e nero, il Ritratto che a sua volta ha delle regole e dei codici. Vediamo nello specifico come procedere:

  1. La luce: niente flash, se vi trovate in interni mettetevi vicino ad una fonte luminosa,  una finestra con una tenda bianca sarebbe perfetta, l’importante è che la luce sia diffusa e morbida, potete schermare la fonte luminosa con un foulard chiaro, un tovagliolo. Se vi trovate in esterni vale il concetto di evitare luci dirette e forti come il sole di mezzogiorno a favore di cieli schermati da nuvole, un muro bianco di schiarita, un ombrellone bianco sotto cui stare.
  2. L’abbigliamento: pensate in bianco e nero, immaginatevi come sarà la fotografia per evitare un impasto di grigi poco gradevoli. Il trucco è avere addosso almeno un  punto di bianco e/o del nero.
  3. Lo sfondo: è importante isolare il protagonista dallo sfondo e considerare lo sfondo come un elemento fondamentale. Se vi trovate in mezzo ad un ambiente pieno di oggetti che distraggono potete aprire il diaframma in modo da annullare la confusione, se invece l’ambiente ha una connessione diretta con il protagonista si può  intravedere o addirittura utilizzare. Io personalmente prediligo il ritratto classico in cui il soggetto è protagonista senza altri elementi, si entra così in una dimensione pittorica e interiore.
  4. Fondo chiaro e fondo scuro sono due possibilità differenti con sapori diversi,  può essere un muro, il cielo, una parete delle vostra casa, se utilizzate il fondo scuro e nero, darete ulteriore profondità emotiva e maggiore drammaticità, se utilizzate un fondo chiaro darete maggiore risalto al ritratto in sè.
  5. Taglio e composizione: sono essenziali, valgono le regole dei terzi, diagonali e sezione aurea, e nel taglio è importante pensare se si desidera un primo piano oppure allargare l’inquadratura. Consiglio di studiare il volto che vogliamo ritrarre da diverse angolature e pensare al taglio tre quarti che è sempre molto bello, inserendo quando possibile le mani.
  6. Obiettivo: per il ritratto un obiettivo macro e tele, è fondamentale che non deformi, queste le regole classiche.
  7. L’emozione: ho lasciato per ultimo questo aspetto perchè è il più complesso e il più importante. Per emozione e aspetto emotivo intendo sia quello del soggetto che il vostro, sia l’emozione che  trapelerà dal ritratto. E’ necessario stabilire un clima di fiducia,  fare un bel respiro, essere molto attenti e coinvolti e allo stesso tempo sufficientemente distaccati per chiedere al protagonista di mostrare una parte di se che normalmente non mostrerebbe. Bisogna avere pazienza e ricercare quella scintilla nascosta spesso sotto tante maschere, ma, quando la trovate, la riconoscete.

Sicuramente ora farete dei bei ritratti in bnw !

 

manuelametra

I am an Artist, located in Italy, the country of Art and Dolce Vita, I am specialized in art laboratories: ceramic and painting, helping people to meet the creative side of life, and helping creative entrepreneurs and companies with branding through my artworks with a dash of clean style to capture the harmony of life. I also work in Hospitals with ceramic therapy laboratory for children. This blog is my Artistic Salad, filled with creativity, beauty, joie de vivre, passion and tools for creative minds.

Leave a Reply